L’ernia cervicale

L’ernia del disco cervicale è molto meno frequnte dell’ernia nel tratto lombare. Infatti quando pensiamo ad un’ernia intendiamo sempre quella lombare, ovvero nella parte bassa della schiena. Ma nel tratto cervicale della nostra colonna non è da escludere e ci sono parecchi casi ogni anno di ernia cervicale.

In generale, l’ernia alla colonna è intesa come un uscita del disco tra una vertebra e l’altra, per approfondire l’argomento ernia suggeriamo questa fonte wikipedia. Tornando all’ernia nella colonna, essa è molto fastidiosa perché va ad intaccare le terminazioni nervose e quindi può creare dolore e disfunzioni ad organi che non hanno niente a che vedere con la colonna vertebrale.

Infatti, l’ernia cervicale tende a comprimere le terminazioni nervose degli arti superiori, per esempio, e quindi abbiamo già un segnale di come l’ernia cervicale colpisce. Se ci sentiamo il braccio indolenzito o dolorante e ci sentiamo anche dolore al colo probabilmente si tratterà di possibile ernia cervicale. Se le ernie cervicali sono molto sporgenti abbiamo anche un dolore di testa e dell’orecchio per esempio.

Ma che cosa fare con un’ernia cervicale?

Per trattare un’ernia cervicale si usano spesso i rimedi per la cervicale di carattere generale. Si possono poi fare degli esercizi cervicali che aiutano molto a risolvere il problema oppure ad alleviarlo notevolmente. Spesso basta piegare la testa in avanti e rilassare il collo per poter avere qualche sollievo. Molti girano la testa dalla parte opposta del braccio dolorante andando a costringere l’ernia ad una rotazione magari toccando di meno le terminazioni nervose del braccio.

I rimedi per manipolare e tratare l’ernia del disco cervicale sono solitamente:

  • Esercizi cervicali di distensione
  • Ginnastica posturale per la colonna
  • Trattamenti osteopatici